Sono i nati a cavallo tra la Generazione X, l'ultima prima dell'avvento del digitale, e quella dei Millennial, che non ricordano il mondo com'era prima di Internet.

Gli Xennial, nati tra il 1977 e il 1983, sono cresciuti con le cassette audio e adesso per ascoltare musica usano una app. Hanno usato il telefono fisso e adesso sono padroni dell’uso di smartphone. Hanno giocato col Game Boy e ora padroneggiano la Playstation. Sono passati dagli SMS ai social network.

Hanno avuto l’obbligo di passare dal mondo analogico a quello digitale riuscendo ad adattarsi a due «mondi» completamente diversi. «Un'esperienza unica» secondo Dan Woodman, professore associato all'Università di Melbourne, coniatore del termine, che sottolinea come gli Xennial siano stati in grado di attraversare con successo la fine di un'era e l'inizio di un'altra.

Sostanzialmente sono il simbolo vivente della capacità di adattamento dell'uomo!

Gli Xennial non hanno il pessimismo della Generazione X e nemmeno l'ottimismo dei Millennial, ma hanno saputo mettere a frutto le proprie esperienze passate per guardare con uno sguardo tutto particolare il futuro previsto dai film di quando erano bambini.

Le altre generazioni, sulle quali c’è ormai un certo accordo da parte degli studiosi, sono: i baby boomer, nati tra il 1946 e il 1964, durante il boom demografico, solitamente ottimisti, hanno avuto buone soddisfazioni lavorative. Gli appartenenti alla Generazione X, nati tra il 1965 e il 1980 e generalmente precari, sono apatici ma anche autosufficienti e pionieri delle grandi aziende informatiche di oggi.

I Millennial, nati dopo il 1980 e cresciuti in piena era digitale, ottimisti e padroni delle tecnologie.

Ma per il futuro si pensa già alla Generazione Z, i nati dopo il 2005 che sono i ragazzini di oggi completamente immersi in social network e chat.

E tu sei uno Xennial? Il sito australiano news.com.au ha anche stilato una lista semiseria di elementi per capire se si fa parte dei cosiddetti xennial. Eccola:

1. Non hai avuto un cellulare fino alla tarda adolescenza o intorno ai 20 anni, ed era un mattone.

2. Hai utilizzato un modem 56K per la scuola o all’università.

3. Hai guardato Willy il principe di Bel-Air e Friends in tv.

4. I tuoi film del cuore sono stati I Goonies e Jurassic Park.

5. Ti piacevano i Nirvana ma sei troppo giovane per averli visti dal vivo.

6. Eri schierato con gli Oasis o i Blur all’epoca del Britpop.

7. Hai scaricato musica su Napster.

8. Hai avuto un account MySpace, ICQ o MSN Messenger.

9. Hai fatto compilation su cassette, e avevi un walkman.

10. Hai avuto o hai ancora un account di posta Hotmail.

11. Ti ricordi di quando hai sentito parlare per la prima volta di Google e Facebook.

12. Ascoltavi i Blink 182, gli Incubus, gli Offspring e le Spice Girls.

Pubblicato in Blog

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti. Utilizziamo cookies per garantire la funzionalita' del sito. Non usiamo nostri cookie di profilazione.
Ci riserviamo di utilizzare cookies di parti terze per statistiche di accesso e condivisione sui social network. Per saperne di piu' consulta la nostra informativa sui cookie. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie.

Direttiva Europea